LIBRI PREMIATI E PUBBLICATI IN COLLABORAZIONE CON SCRIVI LA TUA STORIA E CON IL PREMIO LETTERARIO “DONNE TRA RICORDI E FUTURO”

 

 

Daniela Brancati, La grande cucina di casa, Falco Editore, 2015

Il libro nasce proprio fra ricordi e futuro. Sono i ricordi delle donne della famiglia – nonna e madre – con il desiderio di lasciare un segno tangibile alla nipotina, oggi troppo piccola per leggere, ma già curiosa e attenta. Ha vinto il primo premio Sezione Cucina in famiglia, premiata il 22 maggio 2015 al castello di Torre Alfina, ospite dello chef Rossano Boscolo.

 Daniela Brancati, giornalista, dirigente d’azienda, scrittrice, saggista, docente universitario. Prima donna a dirigere un telegiornale in Italia, il TG3.

 

 

Maria Anna Rocco E poi venne il perdono, Falco Editore, 2016

Si narra di un’antica famiglia benestante di proprietari terrieri nel foggiano in cui le donne, spose di matrimoni concordati tra le famiglie, si rivelano poi il fulcro della famiglia e la roccia di casa. Traspare lo sforzo di costruire una trama e un intreccio degni di un romanzo sempre coinvolgente. La descrizione degli stati d’animo dei protagonisti porta il lettore a continue riflessioni. Maria Anna Rocco ha vinto il primo premio Sezione Narrativa, Romanzo a Pratovecchio Stia il 10 ottobre 2015.

Maria Anna Rocco, laureata in biologia, lavora nel settore informatico. Ama leggere e scrivere, da sempre le sue  più grandi passioni.

 

 

 

Antonella Giordano, Ricordati di sorridere, Falco Editore, 2015.                                                               

 Proiettarsi nel futuro con ottimismo, sacrificarsi e non veder vanificati i propri sforzi, il proprio lavoro, i risparmi di una vita. Una mamma li mette ai piedi di una figlia amata, unica ragione della sua vita. I sogni sono indirizzati alla realizzazione di un’esistenza borghese, quella che avrebbe voluto per se stessa, Gemma, la protagonista del racconto. Il libro ha vinto il secondo premio Sezione Narrativa, Romanzo a Pratovecchio Stia (AR).

Giornalista, tributarista, ha pubblicato 15 libri e numerosi articoli. Diversi i premi conseguiti.

 

 

 

Palma Silvestri, I racconti del castello, Falco Editore, 2016

 Testimonianza preziosa delle dure condizioni di vita dei contadini gigliesi nei primi anni del ‘900 e di chi lavorava  nelle miniere. Il racconto “Mariamatta”, che apre la raccolta, stimola una riflessione sulla superficialità che spesso caratterizza i rapporti   interpersonali. Il testo ha ottenuto il terzo premio Sezione Narrativa Racconti a Pratovecchio Stia il 10 ottobre 2015.

Palma Silvestri nasce all’Isola del Giglio, studia a Milano presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, insegna tecniche grafiche.

 

 

 

Lorena Fiorini, Betty, sono Bruno, Raccontato da Bruno Fiorini,  Edizioni     Thyrus,  2015                                                                                                                                                                             Un’ulteriore motivazione per la nascita del premio proprio in Casentino è stato il libro di Lorena Fiorini, già ricordato, scritto in memoria del padre: Betty, sono Bruno,  che l’Associazione culturale Scrivi la tua storia ha preso come modello ispiratore, per avviare questa importante iniziativa, volta allo sviluppo, alla diffusione della cultura e al turismo culturale. Quella di Bruno è  una storia che  può  appartenere  a  molti di  noi.  Il  libro,  alla  seconda  edizione, è dedicato alle donne che curano la memoria della famiglia. La prima edizione di Betty, sono Bruno è stata pubblicata da Maria Pacini Fazzi Editore, l’audiolibro da      VerbaVolant Audiobooks e l’e-book da Sefer Books.

Lorena Fiorini, già funzionario Rai, ha scritto numerosi testi, romanzi e libri di  enogastronomia, insegna scrittura creativa, è presidente del Premio letterario Donne tra ricordi e futuro e dell’Associazione Culturale Scrivi la tua storia.

La Radio Vaticana ha dedicato a Betty, sono Bruno 20 minuti alle ore 21 del 17 dicembre 2015 a seguito di un intervento di Papa Francesco sulla guerra, a Santa Marta. Dappertutto oggi c’è la guerra, avverte papa Francesco, Un Natale dove tutto è truccato. Nel ricordo della guerra, e delle tante sue vittime, oggi come ieri, Teatro della Misericordia apre oggi il diario di un reduce del secondo conflitto mondiale. Bruno Fiorini consegna alla figlia Lorena i suoi ricordi, che escono in un volume edito da Edizioni Thyrus, Betty sono Bruno e che oggi rivivono nella splendida interpretazione di Paolo Lombardi e di Maria Gentiloni Silveri.

Articolo di it.radiovaticana.va:

http://it.radiovaticana.va/news/1194758

 

 

Lucia Modugno, Affollatissima solitudine, Gremese, 2015

Un lungo viaggio dentro se stessa porterà la protagonista a scoprire una solitudine “affollata” da esperienze, personaggi, eventi che hanno segnato, insieme a lei, tutta un’epoca. Il libro ha avuto una menzione speciale.

Con la sua compagnia teatrale ha portato in scena molte opere, alcune scritte proprio da lei.

 

 

 

 

Francesco Pasetto, Donne Casentinesi, Arti Grafiche Casentinesi, 2015.

In questo libro si trovano le rappresentazioni o le vicissitudini particolari di alcune figure femminili del passato. Le donne sono state sia persone reali, in carne e ossa, sia immagini mitiche o allegoriche. Le memorie scritte e non scritte su di loro sono state scoperte dall’autore nelle biblioteche e negli archivi, ma più ancora nei pellegrinaggi lungo i sentieri, su per i crinali, attraverso i borghi, i monasteri e i castelli del Casentino.

 

 

 

 

 

Rosanna Nanni, La mano mi trema, Società Editrice Il Ponte Vecchio, 2015.           

 Il romanzo narra dell’eccidio perpetrato ai danni della popolazione di Vallucciole, frazione del Comune di Stia il 13 aprile del 1944, ad opera della Divisione Hermann Göring. Attraverso gli occhi dei protagonisti si dipanano i tragici eventi e si svelano i ricordi appartenuti alle persone semplici e incolpevoli che abitavano la vallata. I personaggi narrati, tutti membri del medesimo nucleo familiare, sono di fantasia, ma in realtà assumono su di loro gli accadimenti realmente occorsi agli abitanti di Vallucciole e dei paesi limitrofi, facendosi archetipo doloroso e lucido della memoria di ciò che avvenne sulla Linea Gotica.

Rosanna Nanni ha studiato all’Università di Urbino, autrice di numerose pubblicazioni di letteratura per viaggiatori e romanzi noir.

 

 

 

La scuola in cucina, Reconsato a quattro mani  a cura di Lorena Fiorini e Dalisca.

Il libro contiene il lavoro degli alunni dell’Istituto Omnicomprensivo Leonardo da Vinci di Acquapendente e Comprensivo A. Ruspantini di Grotte di Castro Sede di Bolsena  che, in collaborazione con l’artista Dalisca, hanno portato a termine un lavoro a più mani con l’ausilio dei Presidi Luciana Billi, Giuseppe Annulli, degli insegnanti Emanuela Gobbis, Antonio Quattranni, Annarita Baiocco, Franca Capaccia e delle famiglie che, con grande spirito di partecipazione, hanno contribuito alla raccolta delle ricette e dei disegni a tema. Le due scuole hanno ottenuto una menzione speciale assegnata dal Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” 2015, seconda edizione Sezione Cucina in famiglia al Castello di Torre Alfina, ospiti di Rossano Boscolo, il 22 maggio 2015.

 

 

  

 

MOIRA ADIUTORI, Viaggio in cucina dalla terra al mare, Falco Editore, 2017

Luoghi e sapori modellati dalla memoria in un’autobiografia che lega i territori alla famiglia, il lavoro all’amore in un percorso di amicizie vere e condivise che mettono in risalto la presa di coscienza di una ragazzina dai profondi occhi azzurri, con una personalità volenterosa e tenace, decisa a cimentarsi in imprese all’apparenza più grandi di lei che la conducono ad inaspettati successi. Il lavoro ha la duplice valenza di immortalare attimi di vita vissuta ed al contempo fornire una guida tecnica per la realizzazione pratica di prodotti che sono uno dei punti di forza del nostro Bel Paese. Moira Adiutori è Specialista in Beni Archivistici e Librari e Presidente dell’associazione culturale Leggo&Scrivo. Tiene laboratori di lettura e corsi di  scrittura in collaborazione con enti e associazioni. È collaboratrice giornalistica e scrittrice per diletto.

 

 

 

IN VIA DI PUBBLICAZIONE

GIORGIO CECCARELLI, Quand’ero contadino, Falco Editore, 2017